Arriva la Riserva delle JRE: è un Franciacorta Rosé 2007

Una giuria “al femminile” da Berlucchi per la selezione della nuova edizione limitata scelta per l’associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe

la-riserva-delle-jreBorgonato in Franciacorta, 15 luglio – Fiocco rosa in casa Berlucchi: è nata la Riserva delle JRE, il Franciacorta selezionato dalle chef e dalle sommelier dell’associazione dei Jeunes Restaurateurs d’Europe.

Riunite a palazzo Lana Berlucchi, contiguo alle antiche cantine dove nel 1961 fu ideato il primo Franciacorta, le JRE hanno degustato con Marco Stabile, presidente dell’associazione, e Arturo Ziliani, enologo e amministratore delegato di Berlucchi, nove Riserve differenti per assemblaggio e dosaggio zuccherino, selezionando quella più affine al loro palato, decisamente esperto, nonché ideale abbinamento ai piatti creativi proposti nei loro ristoranti.

Dopo un vivace dibattito, la scelta è caduta su Franciacorta Rosé Riserva 2007, unione di Pinot Nero (38%) e Chardonnay (62%) provenienti dai vigneti Quindicipiò e Arzelle in Borgonato.

La Riserva presenta vivi profumi di piccoli frutti rossi, grazie alla macerazione sulle bucce a freddo del Pinot Nero; la sua personalità è complessa, sfaccettata, per la scelta meticolosa dei vini base e i sette anni di maturazione sui lieviti; il dosaggio è contenuto, Extra Brut, per enfatizzarne lo stile puro e rigoroso.

«Non vi inganni il colore: la Riserva delle JRE è tutt’altro che “femminile”», dice Arturo Ziliani . «Il Pinot Nero la rende vinosa e austera quasi quanto un grande vino rosso. È coraggiosa la scelta delle JRE di puntare a un dosaggio minimo: spero che questa tendenza si consolidi sempre più, l’acidità bilanciata del Franciacorta consente certi virtuosismi».

A selezionare la Riserva, in rappresentanza di tutte le donne dell’associazione, Donata Bianconi (ristorante Villa Rota), Deborah Corsi (La Perla del Mare), Aurora Mazzucchelli (ristorante Marconi), Caterina Orsi (ristorante Due Mori), Cristina Parizzi (ristorante Parizzi) e Simona Trentini (Magorabin).

«Sono molto contento di aver presenziato a questo incontro con Berlucchi, azienda che da sempre crede nell’associazione» esclama Marco Stabile «Ho visto le nostre Jre, di cucina e di sala, davvero affascinate nel visitare le vigne e la cantina, desiderose di conoscere tutti i dettagli della produzione di queste bottiglie che hanno dato il via a una delle grandi ricchezze enologiche italiane: il Franciacorta. Nella fase dell’assaggio, poi, sono state decise, meticolose e molto critiche nello scegliere la cuvée che accompagnerà la nostra associazione per tutto il 2016. Sarà un grande Franciacorta! Grazie ragazze e grazie Berlucchi».

La Riserva delle JRE sarà disponibile dall’autunno unicamente nei ristoranti dell’Associazione. Fortunati i pochi che potranno assaggiarla: ne sono state prodotte 3.980 bottiglie, presentate in un elegante vetro sagomato la cui trasparenza mette in risalto la raffinata cromia del Franciacorta.

Ufficio Stampa JRE – Savoirfaire